atmosol

Cos’è l’eCommerce Headless e Composable (Guida per principianti)

Si parla molto di headless commerce, ma cos’è e come può aiutare la nostra azienda? L’ecommerce senza testa è un approccio alla vendita al dettaglio online che disaccoppia il front-end dal back-end.

Tradizionalmente, Piattaforme di commercio elettronico sono monolitiche: hanno un’unica base di codice che gestisce tutto, dalla scoperta dei prodotti alla gestione degli ordini, ai report e alle analisi.

Optare per le piattaforme di eCommerce headless è un approccio che ha visto una grande diffusione negli ultimi anni, con oltre 1,65 miliardi di dollari raccolti in finanziamentie abbiamo già visto che funziona per alcuni grandi rivenditori come Walmart e Calvin Klein, che stanno costruendo i loro siti di e-commerce su una piattaforma headless.

Il commercio composito è la prossima ondata di innovazione nell’eCommerce. E come per ogni nuova ondata, ci sono molte domande. Per demistificare i processi, togliamo la testa alla piattaforma di eCommerce tradizionale e la scomponiamo in un insieme di servizi componibili liberamente accoppiati.

Che cos'è l'eCommerce senza testa?

Il commercio senza testa è un sistema in cui il frontend del nostro sito web o della nostra applicazione (rivolto ai clienti) è completamente disaccoppiato dalla parte backend (amministrativa) del nostro sito web. In un sistema di eCommerce headless, un’API consente al frontend di ottenere tutti i dati relativi a prodotti, clienti e altri dati di cui ha bisogno per la visualizzazione attraverso chiamate al server, invece di caricarli direttamente dal codice del backend…

Il front-end è il luogo in cui i clienti interagiscono con il nostro marchio. È ciò che vedono, sentono e sperimentano quando interagiscono con il nostro negozio online. L’eCommerce senza testa ci permette di sfruttare la tecnologia più adatta a ciascuna funzione aziendale.

Il commercio senza testa promette di rimuovere il livello di presentazione del frontend, chiamato “testa” in headless, in modo che i sistemi di commercio elettronico possano concentrarsi sulla loro competenza principale: vendere prodotti.

Che cos'è l'eCommerce componibile?

Possiamo assemblare il nostro Piattaforma eCommercecon il commercio componibile come un set Lego. È un modo per suddividere la nostra piattaforma di e-commerce in singoli pezzi.

Immaginate di avere un sito web e un’applicazione mobile. Possiamo avere un carrello della spesa che vive nel cloud con il composable commerce. Possiamo anche avere servizi separati per il calcolo delle imposte, la gestione dell’inventario, i profili dei clienti e la gestione degli ordini. Immaginate di avere tutti questi servizi come moduli disaccoppiati dal nostro sito web e dall’applicazione mobile esistenti, senza bisogno di codifica.

Si tratta di un approccio completamente diverso alla costruzione di soluzioni di e-commerce, che ci permette di comporre una soluzione unica per ogni esigenza aziendale o esperienza del cliente.

Un framework eCommerce componibile è progettato per separare i vari componenti della nostra esperienza commerciale (ad esempio, ricerca, navigazione, carrello, pagamento) e renderli indipendenti, in modo da poterli utilizzare in qualsiasi combinazione e in qualsiasi contesto.

Vantaggi dell'eCommerce Headless e Composable

C’è una massiccia richiesta di personalizzazione nell’eCommerce, con le piattaforme che si prevede raggiungeranno un quota di mercato di 3,5 trilioni di dollari entro il 2025. Tuttavia, ciò richiede una grande quantità di dati per creare un’esperienza personalizzata.

Le piattaforme eCommerce headless e Composable eCommerce consentono alle organizzazioni di creare un’esperienza di acquisto su misura per i loro clienti, invece di essere bloccate nell’interfaccia della piattaforma eCommerce legacy che molti sistemi richiedono.

1. Velocità

L’eCommerce headless e composable è la separazione tra frontend e backend. Questa separazione ci consente di servire i nostri contenuti in modo rapido, poiché devono essere recuperati solo da un database o da un’API, invece di essere generati al caricamento della pagina. Un tempo di caricamento della pagina più rapido aumenterà l’UX e i tassi di conversione.

2. Esperienza utente flessibile su tutti i dispositivi

Con l’eCommerce headless e composable, possiamo fornire un’esperienza utente coerente su tutti i canali e i dispositivi perché il frontend e il backend sono separati. Possiamo concentrarci sulla creazione di esperienze utente diverse per ogni dispositivo, utilizzando i principi del design adattivo, invece di lavorare su sistemi di frontend diversi per ogni canale.

3. Scala dei componenti in modo indipendente

Quando separiamo il frontend dal backend, possiamo anche dividere il frontend in componenti indipendenti che possono essere riutilizzati tra i vari canali e dispositivi. In questo modo, i nostri componenti sono più facili da gestire e scalare in modo indipendente, riducendo i costi di sviluppo. Più componenti riutilizzabili abbiamo, minore sarà lo sforzo per sviluppare nuove funzionalità per il nostro sito web (ad esempio, il checkout o il carrello).

4. Ridurre le dipendenze e sostituire i singoli componenti

Le piattaforme di eCommerce Headless e Composable eCommerce ci permettono di integrare l’infrastruttura di e-commerce con qualsiasi altro sistema software. Questo ci offre molte più opzioni per snellire le operazioni e migliorare l’efficienza.

Svantaggi dell'eCommerce Headless e Composable

Gli svantaggi dell’eCommerce headless e composable derivano dal fatto che ora dobbiamo costruire e mantenere il nostro frontend personalizzato. Ad esempio, i team di sviluppo devono apportare modifiche all’esperienza dell’utente, il che comporta un investimento iniziale più elevato rispetto a una piattaforma ospitata. E poiché stiamo costruendo il nostro sito web, non c’è modo di ottenere uno sconto sulle commissioni di transazione del nostro fornitore di pagamenti, come potrebbero offrire alcune piattaforme ospitate.

1. Necessità di un team di sviluppo per apportare modifiche all'esperienza utente

Lo sviluppo di nuove funzionalità richiede più tempo e più risorse. A differenza di una piattaforma di e-commerce tradizionale, dove possiamo attivare o disattivare le funzioni nell’area di amministrazione, un sito headless richiede la codifica di nuove funzioni. Ciò significa che uno sviluppatore dovrà scrivere del codice prima che il nostro team possa vedere dei risultati.

2. Investimento iniziale più elevato

Poiché la creazione di un front-end richiede più lavoro di sviluppo, i costi iniziali saranno più elevati con il commercio senza testa rispetto alle soluzioni tradizionali all-in-one. Tuttavia, a seconda della personalizzazione che desideriamo, questo potrebbe non essere necessariamente vero a lungo termine.

3. Mancanza di chiarezza sui tempi di adozione

Ci sarà un periodo di avviamento in cui il nostro team di sviluppo imparerà a usare gli strumenti e aggiornamenti regolari in base alle modifiche della tecnologia. Dovremo anche mantenere il codice aggiornato e funzionante. Poiché il front-end è disaccoppiato dal back-end, c’è la possibilità di interrompere la funzionalità quando si apportano modifiche.

È possibile diventare parzialmente senza testa?

La risposta è “Sì!”, ma con un’avvertenza.

L’avvertenza è: dipende dalla nostra piattaforma.

Se un’azienda sta valutando il passaggio a piattaforme eCommerce headless, potrebbe avere una piattaforma Piattaforma eCommercecon il suo front-end nativo. Questo front-end potrebbe essere costruito su uno stack monolitico, che supporta siti web e applicazioni mobili, o già disaccoppiato dal back office per i requisiti omnichannel.

Il passaggio all’eCommerce senza testa non è necessariamente una proposta “tutto o niente”. In molti casi, è possibile adottare un approccio ibrido in cui il commercio senza testa viene implementato per alcuni canali e funzionalità, mentre altri rimangono sulla piattaforma esistente.

Ad esempio, un’azienda può scegliere di mantenere il proprio sito web transazionale sulla piattaforma legacy perché vuole che la logica aziendale completa del motore commerciale di quella piattaforma continui a essere eseguita lì. Potrebbe anche voler mantenere un certo livello di integrazione tra quel motore e altri sistemi come ERP o OMS. Quindi, mentre questo sito web rimarrà accoppiato sul lato posteriore, il lato anteriore sarà ri-piattaforma su un moderno sistema di gestione dei contenuti CMS e disaccoppiato dal motore commerciale, diventando headless.

Linea di fondo

Il futuro dell’e-commerce è senza testa. È anche componibile. Anche in questo caso, headless non è una tecnologia ma una decisione, ad esempio quella di disaccoppiare la tecnologia di frontend per i contenuti, gli utenti e persino la visualizzazione statica dalla logica aziendale di backend.

Riteniamo che l’ulteriore disaccoppiamento sarà una tendenza in atto che i proprietari di aziende e gli imprenditori devono affrontare se vogliono adattarsi bene a questa architettura emergente, per non parlare di un approccio completamente headless.

Volete saperne di più? Iscriviti alla nostra newsletter!
Se siete alla ricerca di una soluzione di eCommerce Headless o Composable, non esitate a contattarci. contatto noi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.